La nuova leadership per gestire il cambiamento

 La Learning Agility come risposta alla volatilità, incertezza, complessità e ambiguità del cambiamento in atto.

VUCA, un acronimo per 4 caratteristiche sempre più evidenti del cambiamento, quello considerato nella sua dimensione più ampia e che coinvolge contesti non solo economici, ma anche ambientali, politici, demografici:

  • V come Volatility. Non è possibile ricondurre il cambiamento ad un framework conosciuto e stabile;  troppo veloce, grande e impattante.

  • U come Uncertainty. Proprio perché volatile è difficile da prevedere nel suo sviluppo ponendo grandi difficoltà al decision making che richiede.

  • C come Complexity. E’ determinato da un numero molto alto di fattori che rendono impossibile conoscerlo e quindi gestirlo completamente e in modo prevedibile.

  • A come Ambiguity. Perché gli eventi che lo manifestano spesso mantengono in ombra i fattori che li determinano rendendo difficile un’interpretazione chiara.

Sulla base di questa nuova definizione del cambiamento, questi sono i fattori critici:

  • le soluzioni dipendono da come si pone il problema, dalla sua definizione

  • gli attori coinvolti sono estremamente diversi tra di loro

  • le informazioni che abbiamo per affrontarli sono poche e il passato non ha molto da insegnarci

  • le risorse per affrontarli cambiano in brevissimo tempo

  • la soluzione, anche se trovata, non è mai definitiva.

cambiamento_vucaSe ci troviamo di fronte al cambiamento del cambiamento è allora necessario ripensare le competenze che i leader dovranno sviluppare, partendo proprio dalle 4 lettere dell'acronimo che ci suggeriscono ora le quattro risposte:

  • Vision per avere ben chiaro il punto di arrivo al di là della volatilità dei cambiamenti

  • Understanding cioè l’abilità di guardare e ascoltare la propria organizzazione e trovare il senso all’interno dell’incertezza del presente, guidati dalla visione

  • Clarity perché questo senso risponda concretamente alla complessità trovando in questa le chiave per la guida nel cambiamento

  • Agility nella comunicazione attraverso tutta l’organizzazione per applicare velocemente le soluzioni scelte.

Alla luce di questi quattro fattori che delineano il profilo di un leader VUCA, vi è una crescente consapevolezza che i più tradizionali metodi di sviluppo della leadership non siano più sufficienti. Servono programmi  che aiutino a sviluppare l'agilità, la capacità di adattamento, l'innovazione, la collaborazione, la comunicazione, l’apertura al cambiamento, il pensiero critico. E’, cioè, fondamentale sviluppare nei futuri leader quella che il Boston Consulting Group ha chiamato “vantaggio adattivo”, attraverso la capacità di prevedere scenari futuri, le possibili soluzioni per comprendere come l’organizzazione potrebbe, o no, reagire.  In questa chiave appare evidente quanto la Learning Agility sia una risposta efficace perché come sappiamo si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di sé, il comfort nell’ambiguità, il pensiero strategico: gli ingredienti alla base del nuovo profilo del leader.

 

Scopri il Learning Agility Programme di BeOn

logo lap

 

 

Per approfondire: “VUCA, Wicked Problems and Leadership Agility” di Robert Davies

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza su questo sito. Nel proseguire nella sua consultazione, confermi di esserne consapevole e presti il tuo consenso a tal fine.